Notizie flash

Lo sapevi che...

Lo sapete che ogni prima domenica del mese il Castello di Caccamo si visita gratuitamente ? E allora organizzatevi, cosa aspettate a visitare il nuovo Museo delle Armi, le prigioni con i graffiti lasciati dai condannati e le suggestive sale sede della Congiura dei Baroni, fra le quali la splendida "sala degli stemmi della Castellana di Caccamo", la "Mostra Minerali e Fossili" e la "Mostra Antologica Castellana". Per potere visitare anche il Duomo di Caccamo chiamare la Proloco ai n. 091 8122032 oppure 339 5848604. 

Prossimo appuntamento al Castello di Caccamo: Domenica 26 Marzo con la XXV Giornata di Primavera FAI.

acheter du viagra en ligne au canada en Niort, meilleur en ligne

Riconoscimenti al Ristorante "A Castellana"

Il Ristorante-Pizzeria "A Castellana" è stato inserito nella prestigiosa guida Slow Food "Osterie d'Italia", dal 2009 ad oggi, che contraddistingue il meglio dei locali che rappresentano il grande patrimonio gastronomico regionale. Ha ricevuto inoltre il Certificato di Eccellenza da TripAdvisor per il flusso costante di recensioni positive nell'ultimo anno.
Leggi tutto...


23August Chiesa di San Benedetto alla Badia e pavimento maiolicato

11c1 chiesa san benedetto

Autore del testo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le monache del Monastero di Santa Maria della Mensa dell'Ordine Benedettino, che era dislocato fuori dalle mura della città, erano spesso oggetto di violenze e ritorsioni da parte degli Angioini nonché di incursioni barbaresche durante il secolo XVI.

Per sottrarle a tali pericoli, nel 1572 si fondava il grande Monastero con Chiesa annessa appartenente all'Ordine delle Benedettine scegliendo una ubicazione di privilegio in pieno centro storico avendo: da un lato la Chiesa di San Marco e dall'altro la Chiesa della SS. Annunziata, mentre dal prospetto si guardano sia la Madrice che una parte del Castello. Chiesa e Badìa formano un unico complesso segnato dalla fine dei lavori con una data 1.748 riportata sul portale in pietra che riproduce scolpito l'emblema benedettino.

San Benedetto alla Badìa, di chiaro stampo settecentesco, è di pianta rettangolare con una sola navata senza cupola e l'altare maggiore rappresentava proprio la cappella di un convento femminile per fanciulle di famiglie benestanti tra le quali fu Suor Felicia Enriquez de Cabrera (1580-1615) morta in fama di santità.

Leggi tutto:
 
Prec1234Succ

Il tempo a Caccamo

Weather Underground PWS IPACACCA2